Ti complicherà la vita

IN VIAGGIO VERSO LA STELLA DI RATNER: VENERDÌ 20 MAGGIO, LIBRERIA ASSAGGI DI ROMA

I

È vero che esiste sempre almeno un numero primo fra qualsiasi numero dato e il suo doppio?

Da pochi giorni è uscito in Italia il romanzo cult di Don DeLillo La stella di Ratner.

Maddmaths! e la Libreria asSaggi di Roma hanno organizzato un incontro per presentarlo e, con la scusa, fare due chiacchiere su letteratura e matematica con:

  • il noto matematico Roberto Natalini (autore, tra le altre cose, proprio di Maddmaths e del blog Dueallamenouno)
  • la scrittrice, redattrice nonché ricercatrice Chiara Valerio,
  • il tizio che scrive da queste parti.

Se vi va di partecipare, il tutto si svolgerà venerdì prossimo – 20 maggio – dalle 18 in poi (suppergiù fino a quando non arriva l’ora dell’aperitivo) in via degli Etruschi 4 a San Lorenzo, poco distante dalla Stazione Termini.

Quelli di voi che seguono questo bloggetto già lo sanno che, potendo approfittare della presenza del Prof. Natalini, una domanda su David Foster Wallace e su Infinite Jest verrà fuori di sicuro.

Questa la paginetta dell’evento:

E questo l’invito:

asSaggi, la libreria dei libri introvabili e Maddmaths!, il sito di divulgazione della matematica applicata presentano:

IN VIAGGIO VERSO LA STELLA DI RATNER

UN’AVVENTURA TRA LETTERATURA E MATEMATICA

Presentazione del libro di Don DeLillo “La stella di Ratner”

con Chiara Valerio, Diego Altobelli e Roberto Natalini

Venerdì 20 maggio ore 18
presso la Libreria asSaggi
Via degli Etruschi 4, Roma

Vincitore del primo Nobel per la matematica, Billy Twillig, detto “Mamma”, è il ragazzino del Bronx che dovrà decifrare il messaggio alieno proveniente dalla Stella di Ratner. Strani incontri e teorie insolite, suggestioni binarie e alfanumeriche, computer grandi quanto una stanza, conferenze su masse invisibili, aborigeni volanti, una struttura piena di straordinarie simmetrie e un linguaggio che cerca di andare al di là di tutti i linguaggi per poi tornare al punto di partenza.

Finalmente tradotto in Italia il romanzo del 1976 di Don DeLillo, l’autore di capolavori come Rumore Bianco, Underworld e Libra.

Perché ci sono voluti 37 anni per tradurre una storia che l’autore stesso ha sempre considerato tra le sue più riuscite? Quanto è grande uno Zorg? È vero che esiste sempre almeno un numero primo fra qualsiasi numero dato e il suo doppio? Siamo sicuri che l’aborigeno volasse veramente?

Risponderanno a tutte queste domande Chiara Valerio (scrittrice di formazione matematica) e Roberto Natalini (matematico), moderati, condotti, circondati da Diego Altobelli (l’intruso).

info@libreriaassaggi.it | 06 88659458 | Libreria asSaggi

Qui l'autore

diego altobelli

Ossessionato dai dualismi anima e corpo, reale e virtuale, ragione e volontà, obladì obladà. Quando non è distratto dalla vita aggiorna questo blog. Ogni tanto scrive sceneggiature e racconti.

Ti complicherà la vita

Qui l’autore

diego altobelli

Ossessionato dai dualismi anima e corpo, reale e virtuale, ragione e volontà, obladì obladà. Quando non è distratto dalla vita aggiorna questo blog. Ogni tanto scrive sceneggiature e racconti.

Articoli recenti

Commenti recenti

Categorie

Cookie Policy Privacy Policy
diego chiocciola revolutionine.com