WordPress database error: [Unknown column 'description' in 'field list']
SELECT title,description from wp_seo_title_tag_tag where tag_id = 433

Revolutionine

ti complicherà la vita

Buona la prima

Attenzione: post a contenuto altamente personale

A me ha telefonato la testimone – Giorgia – che poi era una nostra compagna di classe e me lo ha letto tutto di un fiato con la voce emozionata mentre lei, La Sposa, finiva di vestirsi.

Erano più o meno le 14 di venerdì scorso e io ero a casa insieme a fratelli, genitori e testimoni a pensare a tutti quei film con La Sposa più o meno incavolata. Ce ne son venuti in mente solo tre a dir la verità: La sposa in nero (1967) di Fracois Truffaut, La sposa cadavere (2005) di Tim Burton e, ovviamente, Kill Bill (manco a dirlo).

Ero quasi pronto, dicevo, quando Giorgia mi ha letto un pezzo della “preghiera” che Ulisse rivolge a Nausicaa. Era la citazione iniziale di un sincero, affettuoso e inaspettato biglietto di auguri della nostra Professoressa di latino e greco del liceo.

Sarà il periodo di grandi trasformazioni e “grandi speranze”, sarà che a me l’Odissea è sempre piaciuta (più dell’Iliade…), sarà che mi ha tirato fuori dallo stomaco, quella telefonata in quel preciso momento lì, un sacco di belle sensazioni, sarà che in fondo fondo sono un sentimentale, fatto sta che mi son commosso.

Il biglietto iniziava così:

“…non c’è bene più saldo e prezioso di quando con pensieri concordi reggono la casa un uomo e una donna; molto dolore ai nemici ma gioia agli amici, e soprattutto fama per essi.”

Omero, Odissea, VI, 182-184

Grazie di cuore Professoressa Verrengia, da parte mia e di Raffa, terzo banco a sinistra.

Diego Altobelli, Raffaella Di Lorenzo, Matrimonio, Wedding Show, Fossanova 4 Giugno 2010, Tableau

E grazie a Giorgia, Stefano (ed Enrica), Pinella (e Roberta) e Walter (e Marco) che hanno accompagnato e testimoniato,

grazie a genitori e fratelli che hanno organizzato e sopportato,

grazie a tutti i parenti e ai numerosi amici, ai vecchi compagni di classe, alle ex colleghe (e colleghi) di lavoro, ai vecchi coinquilini…

A noi il tutto è piaciuto molto.

ps. grazie a Claudio (papà di Giorgia), l’artista che ha realizzato il meraviglioso tableau qui sopra e a Vale per le partecipazioni (eccole qua: fronte, retro e interno)

pps. e grazie anche a tutti i numerosi amici che in rete mi hanno fatto notare con estrema prontezza e precisione che era arrivato il momento di aggiornare lo status sui social network.  Ecco qua:

Diego Altobelli, Raffaella Di Lorenzo, Matrimonio, Facebook